Lo zenzero è un rimedio naturale per la nausea, anche in gravidanza!

67
zenzero

L’80% delle donne nelle prime settimane di gravidanza accusa nausea e vomito. I farmaci antiemetici comunemente prescritti possono avere effetti avversi sia sulla futura mamma che sul bambino. Lo zenzero è un’alternativa valida per contrastare questi disturbi.

Con un inizio attorno alla 4-7 settimana ed un’acme alla 7-12 settimana, nausea e vomito sono disturbi frequenti nelle donne in gravidanza. I fenomeni possono essere di entità variabile, ma bisogna porre attenzione alle donne con manifestazioni gravi. Queste sono causa di malnutrizione e perdita di peso che si riflettono sul feto. Aumenta, infatti, il rischio di parto pretermine e basso peso per età gestazionale.

Le modifiche fisiologiche legate alla gravidanza ed i potenziali effetti sul feto, scoraggiano l’impiego dei comuni farmaci antiemetici. Lo zenzero è una valida alternativa per contrastare nausea e vomito.

Quali proprietà ha lo zenzero?

Lo zenzero è una pianta le cui origini possono identificarsi nella regione del sud est asiatico. È ampiamente utilizzato come spezia, ma ha proprietà ben più importanti. Esso migliora la motilità gastrica diminuendo il tempo di svuotamento gastrico. Normalizza, inoltre, la funzionalità del tratto gastrointestinale restituendo un senso di benessere generale.

Cosa dice la letteratura scientifica?

Tanti sono gli studi scientifici che hanno indagato gli effetti dello zenzero. Una review pubblicata su Nutriens si è posta come obiettivo primario la valutazione di nausea e vomito in un gruppo di gestanti in trattamento con zenzero ed in uno con solo placebo. Dalla ricerca si è evinto che la somministrazione di zenzero in donne gravide riduce significativamente il senso di nausea.

I ricercatori hanno poi comparato l’efficacia dello zenzero e della Vitamina B6. I dati emersi confermano che lo zenzero e la Vit. B6 sono ugualmente efficaci ed entrambi hanno effetti benefici maggiori del placebo.

In una recente review pubblicata su Foods sono stati analizzati 14 trial clinici randomizzati dal 1991 al 2017 e 3 studi prospettici. Anche questo lavoro conclude che lo zenzero riduce la sintomatologia di nausea e vomito in donne gravide.

Tutti gli studi hanno indagato la presenza di effetti collaterali correlati alla somministrazione di zenzero. Tale punto si rivela ancora più importante se consideriamo che la terapia è destinata a donne in gravidanza. I risultati delle ricerche hanno concluso che lo zenzero è sicuro e l’assunzione non comporta rischi per madre e feto. Inoltre, non incrementa il rischio di basso peso per età gestazione, parto pretermine e basso punteggio APGAR alla nascita.

L’integrazione di zenzero nella dieta della gestante deve essere concordata e supervisionata dal proprio medico, il quale valuterà eventuali terapie concomitanti. Per il trattamento di nausea e vomito è consigliata l’assunzione di 2g/die di zenzero.

Take home message

Nausea e vomito sono problemi che coinvolgono la gran parte delle donne in gravidanza. L’assunzione di farmaci antiemetici è sconsigliata e lo zenzero è una valida alternativa. Dagli studi è emerso che lo zenzero sia non solo efficace, ma anche sicuro. L’utilizzo in gravidanza deve essere concordato con il proprio medico.

Letteratura scientifica di riferimento

  • Viljoen E. et al. A systematic review and meta-analysis of the effect and safety of ginger in the treatment of pregnancy-associated nausea and vomiting. Nutrition Journal 2014;13-20
  • Stanisiere J. et al. How Safe Is Ginger Rhizome for Decreasing Nausea and Vomiting in Women during Early Pregnancy? Foods 2018;1-30
  • Sharifzadeh F. et al. A comparison between the effects of ginger, pyridoxine (vitamin B6) and placebo for the treatment of the first trimester nausea and vomiting of pregnancy (NVP).  DOI: 10.1080/14767058.2017.1344965
  • Persaud N. et al. Doxylamine-pyridoxine for nausea and vomiting of pregnancy randomized placebo controlled trial: Prespecified analyses and reanalysis. PLOS 2018; 1-19