giovedì, 25 aprile 2019

I comuni farmaci per il vomito possono avere effetti collaterali nel bambino

zenzero e vomito
I disturbi gastrointestinali del bambino inducono frequentemente i genitori a rivolgersi al pronto soccorso. Nausea e vomito sono i sintomi più rappresentati, ma il trattamento farmacologico non è sempre appropriato. I comuni antiemetici impiegati nell’adulto possono avere importanti effetti collaterali nel bambino. In quali circostanze subentra il vomito? Il vomito consiste nell’espulsione del contenuto gastrico in ragione della coordinata contrazione dei...

I neonati carenti di Vitamina K hanno un elevato rischio di emorragie

Vitamina K immagine
Il deficit di vitamina K nel neonato è responsabile dell’insorgenza di emorragie spontanee. Prevenirne la carenza significa ridurre il rischio di sequele, spesso anche molto gravi, irreversibili ed invalidanti. La profilassi è uno strumento indispensabile. Qual è la funzione della Vitamina K? La Vitamina K è fondamentale per il corretto funzionamento dei meccanismi di coagulazione. La si ritrova negli alimenti, ma...

Coliche del lattante: i fitoterapici possono migliorare la sintomatologia

coliche del lattante
Un lattante su cinque soffre di coliche intestinali, un fenomeno tanto frequente quanto difficile da trattare. Non esiste indicazione per alcuna terapia farmacologica, ma i prodotti fitoterapici possono migliorare i sintomi. Le coliche del lattante interessano bambini sani Le coliche infantili sono una condizione benigna ed autolimitante. Si manifestano in bambini sani, ma sono fonte di stress e disagio per i...

Nelle infezioni delle vie urinarie il Cranberry può essere d’aiuto

Cranberry
Le infezioni delle vie urinarie (IVU) sono fra le più comuni infezioni pediatriche. Sebbene siano perlopiù una condizione facilmente risolvibile, il 30% dei bambini sperimenta almeno una recidiva nei 6-12 mesi successivi il primo episodio. Esistono dei rimedi naturali per prevenirle. Cosa sono le infezioni delle vie urinarie? Le IVU sono prevalentemente di natura batterica e l’Escherichia coli è il germe...

Sindrome dell’ovaio policistico: perdere peso migliora i sintomi

Sindrome ovaio policistico
La sindrome dell’ovaio policistico è la più comune endocrinopatia responsabile di infertilità. Ne soffre il 5-15% delle donne in età riproduttiva e si accompagna ad importanti alterazioni metaboliche. Non esistono dei trattamenti risolutivi, ma una terapia adeguata ne migliora i sintomi. Come si manifesta? La sindrome dell’ovaio policistico è una patologia multifattoriale. Cause genetiche ed ambientali sono corresponsabili. La sintomatologia è...

La gastroenterite nel bambino non si gestisce di routine con gli antibiotici

Gastroenterite
Con circa 2 episodi l’anno nei bambini sotto i 3 anni, la gastroenterite acuta è una patologia abbastanza frequente. Conoscerla è importante per trattare correttamente il bambino. Cos’è la gastroenterite acuta? La gastroenterite acuta si manifesta con diarrea. Dura solitamente meno di 7 giorni e non più di 14. È caratterizzata da una minore consistenza delle feci ed un numero di...

Neonati pretermine: il particolare fabbisogno alimentare

alimentazione neonato prematuri pretermine
Nelle ultime due decadi, il miglioramento delle cure neonatologiche ha condotto ad un incremento della sopravvivenza dei nati pretermine. Ciò ha permesso lo studio approfondito dei bisogni specifici di questi bambini che necessitano di una gestione appropriata. L’obiettivo principale nella cura del neonato pretermine è il raggiungimento di una crescita post-natale soddisfacente sia dal punto di vista funzionale che strutturale....

Le vulvovaginiti sono infezioni frequenti, ma non sempre innocue

vulvovaginiti
Circa 10 milioni ogni anno le donne che soffrono di infezioni vulvovaginali. Nonostante il dato sia sottostimato, tali disturbi costituiscono la prima motivazione di consulto medico-ginecologico. Ripristinare la microflora vaginale alterata è un’ottima strategia di trattamento e prevenzione delle recidive. Le infezioni di vulva e vagina sono disturbi molto frequenti. Per capire le dimensioni del problema, basti pensare che circa...

Molti i bambini con disturbi del sonno, la melatonina può essere di aiuto

melatonina
Fino al 50% dei bambini sperimenta disturbi del sonno. Solo il 4% ha una diagnosi medica definita, ma resta uno degli argomenti più discussi negli studi pediatrici. In assenza di una condizione morbosa concomitante, ricorrere in prima battuta ai classici presidi farmacologici ipnoinducenti può non essere la strategia terapeutica migliore. Il sonno è fondamentale per l’uomo, ancor più per il...

Lo zenzero è un rimedio naturale per la nausea, anche in gravidanza!

zenzero
L’80% delle donne nelle prime settimane di gravidanza accusa nausea e vomito. I farmaci antiemetici comunemente prescritti possono avere effetti avversi sia sulla futura mamma che sul bambino. Lo zenzero è un’alternativa valida per contrastare questi disturbi. Con un inizio attorno alla 4-7 settimana ed un’acme alla 7-12 settimana, nausea e vomito sono disturbi frequenti nelle donne in gravidanza. I...

Social

390FansMi piace
198IscrittiIscriviti

Ultimi articoli

zenzero e vomito

I comuni farmaci per il vomito possono avere effetti collaterali nel bambino

I disturbi gastrointestinali del bambino inducono frequentemente i genitori a rivolgersi al pronto soccorso. Nausea e vomito sono i sintomi più rappresentati, ma il...
Vitamina K immagine

I neonati carenti di Vitamina K hanno un elevato rischio di emorragie

Il deficit di vitamina K nel neonato è responsabile dell’insorgenza di emorragie spontanee. Prevenirne la carenza significa ridurre il rischio di sequele, spesso anche...
coliche del lattante

Coliche del lattante: i fitoterapici possono migliorare la sintomatologia

Un lattante su cinque soffre di coliche intestinali, un fenomeno tanto frequente quanto difficile da trattare. Non esiste indicazione per alcuna terapia farmacologica, ma...