Probiotici e Vitamina D coadiuvano l’attività del sistema immunitario nei bambini

2
probiotici e vitamina D

Il nostro organismo è popolato da batteri commensali i quali svolgono un insieme di funzioni che concorrono a mantenere lo stato di salute dell’individuo. Tali batteri prendono il nome di microbiota e la popolazione più rappresentata è la microflora intestinale.  L’alterazione della microflora intestinale è indicata con disbiosi e predispone all’insorgenza di patologie croniche.

Per ripristinare uno stato di eubiosi una strategia valida è impiegare i probiotici. Essi sono microorganismi vivi che se integrati nelle giuste quantità migliorano lo stato di salute dell’organismo. Il più studiato è il Lactobacillus rhamnosus GG, un probiotico ampiamente descritto in letteratura e dalla comprovata efficacia.

Il Lactobacillus rhamnosus GG è un probiotico dalle innumerevoli proprietà. Infatti, è utile nel ridurre lo stato di infiammazione del tratto grastrointestinale, nel modulare l’attività del sistema immunitario, impedisce la colonizzazione di germi patogeni e normalizza la microflora intestinale alterata in corso di terapia antibiotica.

Il Lactobacillus rhamnosuss GG modula l’attività del sistema immunitario

Uno degli aspetti più interessanti è stato comprendere che l’assunzione di Lactobacillus rhamnosus GG fosse in grado di modulare l’attività del sistema immunitario. Ciò è vero anche in età pediatrica ove l’integrazione di probiotici può apportare un sostanziale beneficio.

I bambini sono frequentemente soggetti ad infezioni delle alte vie respiratorie che spesso si ripresentano più volte nel corso dell’anno. L’assunzione di Lactobacillus rhamnosus GG si è dimostrata efficace nel ridurre la durata della malattia riportando il bambino più rapidamente al suo stato di salute.

Le infezioni delle alte vie respiratorie sono più frequenti nei soggetti con carenza di Vitamina D. Uno studio ha infatti dimostrato che negli individui con un valore inferiore ai 30 ng/ml sia più alto il rischio di contrarre infezioni respiratorie. Integrare la Vitamina D soprattutto nei mesi invernali può essere un valido aiuto nel prevenire le infezioni respiratorie.

Il Lactobacillus rhamnosus GG riduce il rischio di infezioni nosocomiali

Le infezioni nosocomiali sono infezioni contratte durante la degenza e sino a 48 ore dopo la dimissione. Si stima che colpiscano il 5-44% dei bambini ricoverati nei reparti di pediatria e le infezioni gastrointestinali sono le più rappresentate. Le infezioni nosocomiali prolungano il tempo di degenza incrementando i costi e il rischio di complicanze.

L’integrazione di Lactobacillus rhamnosus GG contribuisce a ridurre significativamente il rischio di infezioni nosocomiali. I bambini che lo assumono sperimentano meno frequentemente diarrea e vomito, mentre gli infanti che non lo integrano hanno un rischio 3 volte maggiore di sviluppare la sintomatologia. Il Lactobacillus rhamnosus GG riduce anche il rischio di infezioni respiratorie della durata maggiore di 3 giorni.

Il Lactobacillus rhamnosus GG e la vitamina D sono utili nelle allergie

Le patologie allergiche sono frequenti nei bambini e colpiscono prevalentemente coloro che presentano familiarità. In alcuni casi è possibile avviare una immunoterapia desensibilizzante con vaccino antiallergico. Recenti studi hanno dimostrato che l’integrazione del Lactobacillus rhamnosus GG e della vitamina D coadiuvino l’efficacia della terapia desensibilizzante.

Il Lactobacillus rhamnosus GG è stato ampiamente studiato nella prevenzione delle patologie allergiche. Integrarlo in epoca prenatale e neonatale riduce il rischio di insorgenza di eczema allergico soprattutto nei soggetti con fattori di rischio. Ciò è dovuto alla sua capacità di interagire con il sistema immunitario modulandone le funzioni.

La Vitamina D è un ormone prodotto in parte dal nostro corpo e per la restante porzione assunto con la dieta. Essa svolge diverse funzioni, ma si è dimostrata essere in grado di aumentare la tolleranza nei confronti degli allergeni. In altre parole, dal punto di vista immunologico la Vitamina D modifica il sistema immunitario rendendo l’organismo meno sensibile agli allergeni. La carenza, quindi, promuove l’insorgenza delle allergie.

Il Lactobaciullus rhamnosus GG e la Vitamina D modulano l’attività del sistema immunitario

Il Lactobacillus rhamnosus GG e la Vitamina D sono due strumenti efficaci nel modulare l’attività del sistema immunitario. Essi sono utili nel ridurre l’incidenza e la durata delle infezioni delle alte vie respiratorie, nel prevenire l’insorgenza delle patologie allergiche e nel migliorare la risposta all’immunoterapia desensibilizzante. Il Lactobacillus rhamnosus GG, inoltre, contribuire a ridurre il rischio di contrarre infezioni nosocomiali, a contrastare gli effetti avversi degli antibiotici e a ridurre gli episodi diarroici in corso di gastroenterite acuta.

Letteratura di riferimento

  • Laursen R. P. Hojsak I. Probiotics for respiratory tract infections in children attending day care centers—a systematic review. European Journal of Pediatrics
  • Iva Hojsak et al. Lactobacillus GG in the Prevention of Nosocomial Gastrointestinal and Respiratory Tract Infections. American Academy of Pediatrics
  • Jerzynska J. et al. Effect of Lactobacillus rhamnosus GG and vitamin D supplementation on the immunologic effectiveness of grass- specific sublingual immunotherapy in children with allergy. Allergy Asthma Proc 37:324–334, 2016
  • Marchisio P. et al. Vitamin D Supplementation Reduces the Risk of Acute Otitis Media in Otitis-prone Children. Pidj 2013; 32(10):155-60