La gastroenterite nel bambino non si gestisce di routine con gli antibiotici

2604
Gastroenterite

Con circa 2 episodi l’anno nei bambini sotto i 3 anni, la gastroenterite acuta è una patologia abbastanza frequente. Conoscerla è importante per trattare correttamente il bambino.

Cos’è la gastroenterite acuta?

La gastroenterite acuta si manifesta con diarrea. Dura solitamente meno di 7 giorni e non più di 14. È caratterizzata da una minore consistenza delle feci ed un numero di evacuazioni superiore o uguale a 3 nelle 24h. Può accompagnarsi a vomito, ma non è sempre presente. Nei bambini molto piccoli la consistenza delle feci, più che il numero di evacuazioni, è dirimente.

Quasi tutti gli episodi di gastroenterite acuta nei bambini con meno di 2 anni sono virali. Il principale responsabile è il Rotavirus. Nei Paesi ove è offerto il vaccino per il Rotavirus, come l’Italia, altri virus sono responsabili di forme meno gravi di gastroenterite. Poco frequenti sono le infezioni batteriche o parassitarie.

Alcuni bambini sono più a rischio

La disidratazione, specialmente nei lattanti sotto i 6 mesi, è correlata ad un maggior numero di episodi. Il latte materno protegge il bambino ed uno svezzamento precoce lo espone a maggiori rischi infettivi. La malnutrizione aumenta anch’essa il rischio di contrarre la patologia.

La gastroenterite si manifesta perlopiù in forma lieve e per pochi giorni. Nella maggior parte dei casi il solo consulto telefonico con il pediatra è sufficiente. Nei lattanti fino ai 3 mesi, invece, è sempre consigliata la visita medica.

Occasionalmente è possibile riscontrare forme gravi o persistenti. Alla diarrea persistente si accompagna spesso perdita di appetito, febbre, vomito, muco nelle feci. Nelle forme gravi si hanno invece segni e sintomi di coinvolgimento sistemico. Il giudizio del medico sarà imprescindibile per stabilire la corretta terapia.

Gli antibiotici non devono essere utilizzati di routine

La causa prevalente di gastroenterite acuta sono i virus, quindi gli antibiotici non devono essere utilizzati di routine. L’uso improprio può esacerbare la diarrea. Infatti, la diarrea associata ad antibiotici insorge in seguito all’assunzione delle più comuni terapie antibiotiche. (Leggi di più sulla diarrea da antibiotici)

Assicurare la corretta idratazione del bambino è il trattamento più efficace. Prevenire la disidratazione conseguente a diarrea e/o vomito prolungati è il cardine della terapia. Nei lattanti, reinserire precocemente il latte materno nell’alimentazione diminuisce la durata della diarrea. In linea generale un’adeguata alimentazione dovrebbe essere ripresa quanto prima.

I probiotici diminuiscono durata ed intensità della diarrea

Assieme all’idratazione, somministrare specifici ceppi di probiotici riduce la durata e l’intensità della diarrea. I probiotici sono microorganismi vivi che compongono la normale microflora intestinale, ma non tutti sono efficaci. Le Linee Guida ESPGHAN, la maggiore società scientifica di gastroenterologia pediatrica, consigliano l’utilizzo del Lactobacillus rhamnosus GG e del Saccharomyces boulardii.

La somministrazione di >1010 CFU/die di Lactobacillus rhamnosus per 5-7 giorni riduce l’intensità e la durata della gastroenterite acuta.

Consigli utili

Le linee guida ESPGHAN forniscono indicazioni utili per il corretto management del bambino con gastroenterite acuta. Vediamone alcune:

  1. Diluire il latte in formula o passare di routine a formule speciali non è consigliato a meno di parere diverso del proprio medico pediatra;
  2. Per la reidratazione del bambino con gastroenterite acuta non è consigliato utilizzare bevande altamente ricche di zuccheri;
  3. Gli antiemetici e gli antidiarroici sono farmaci che devono essere somministrati con molta attenzione nel bambino. Non è indicato somministrare tali farmaci per trattare rispettivamente diarrea e vomito. La somministrazione è correlata ad effetti collaterali anche molto gravi.
  4. Passare di routine a Latti in formula delattosate non è sempre necessario ai fini del trattamento.

Take Home Message

La gastroenterite acuta è una patologia frequente nei bambini. La causa è prevalentemente virale, gli antibiotici sono sconsigliati di routine. Gli antibiotici, inoltre, possono causare essi stessi la diarrea. (LINK) Il trattamento nelle forme lievi è incentrato sulla reidratazione del bambino. I probiotici possono essere efficaci nel trattamento della gastroenterite acuta. L’assunzione di Lactobacillus rhamnosus GG e Saccharomyces boulardii diminuisce la durata e l’intensità delle manifestazioni diarroiche.

Letteratura di riferimento

  • Guarino A. et Al. European Society for Pediatric Gastroenterology, Hepatology, and Nutrition/European Society for Pediatric Infectious Diseases Evidence-Based Guidelines for the Management of Acute Gastroenteritis in Children in Europe: Update 2014. JPGN 2014;50(1):132-52
  • Guarino A. et al. European Society for Paediatric Gastroenterology, Hepatology, and Nutrition/European Society for Paediatric Infectious Diseases Evidence-based Guidelines for the Management of Acute Gastroenteritis in Children in Europe. JPGN  2008;46:81–184